Seo Case Study: Intarsia Carpets S.r.l.

seo cases

Seo Case Study: l’importanza del consulente SEO.

Con questo Seo case study vorrei dimostrare, se ce ne fosse ancora bisogno, l’importanza di affidarsi ad un Consulente Seo per migliorare il rendimento del proprio sito web.

Intarsia Carpets S.r.l. è una piccola azienda artigianale che produce zerbini personalizzati ad intarsio e produce e/o commercializza altri prodotti come tappeti personalizzati stampati, asciugapassi personalizzati e tappeti igienizzanti.

Il proprietario, Andrea, mi ha contattato ad inizio aprile, mentre la situazione a causa del Covid-19 andava peggiorando e si andava incontro al lockdown generale.

La sua mente da imprenditore però è subito andata alla ricerca di soluzioni per far fronte alla crisi che si prospettava. Ha subito intuito che il web poteva essere una salvezza e ha deciso di investire in quella direzione.

La sua attività aveva già da tempo un sito web che però riceveva pochissime visite, come si vede nell’immagine seguente.

seo case study

 

Voleva quindi fare in modo che il sito rendesse di più e ricevesse più traffico e quindi ha deciso di affidarsi ad un consulente seo.

L’immagine è un screenshot di Google Search Console.

Google Search Console fa riferimento solo a dati provenienti dalla ricerca organica, quindi non drogati da un eventuale campagna pay-per-click (tipo Google AdWords).

L’importanza di essere in prima pagina

A conferma di quello che da un senso all’esistenza della Seo, della frase “o sei in prima pagina o sei fuori” e di tutto quello che le ruota intorno, con una posizione media di circa 42 sia ha un CTR (click-through rate ovvero percentuale di click in rapporto alle visualizzazioni) dell’ 1,5%: questo perchè se gli utenti non ti vedono, non ti cliccano e se non sei in prima pagina non ti vedono, perchè il 90% degli utenti non passa alla seconda.

Più avanti nell’articolo si vedrà come un miglioramento della posizione media porterà anche un notevole incremento del CTR, quindi di persone che realmente entrano nel sito. Il CTR è poi quello che interessa di più.

Il CTR è comunque da leggere con un po’ di senso critico e da incrociare con i dati sui contatti ricevuti tramite il sito. E’ inutile avere centinaia o addirittura migliaia di visite di persone che non cercano quello che offri, giusto?

Un’altra cosa da notare è l’esistenza di svariati periodi, anche di più giorni, senza visite sul sito, evento che dopo l’ottimizzazione scomparirà quasi del tutto.

Il periodo di riferimento è dal primo gennaio 2020 al 18 aprile 2020. Perchè proprio il 18 aprile? Perchè il 19 aprile ho messo online la versione del sito ottimizzata SEO.

Seo Case Study: i risultati dell’ottimizzazione SEO

Di seguito la stessa schermata di prima ma per il periodo 19 aprile 2020, 31 luglio 2020 (questo per avere sempre come riferimento tre mesi e mezzo).

seo case study

Come si vede c’è un enorme miglioramento su tutti i dati, ma quello che interessa di più è il numero di click totali.

Ovviamente non tutti saranno diventati clienti, ovvio, ma ipotizzando che anche solo l’1% di chi ha visitato il sito abbia acquistato qualcosa…..

Questo risultato è stato ottenuto aggiungendo un solo backlink a quelli già esistenti (quello dal mio sito, che non ha portato assolutamente nessun vantaggio a causa di una domain authority bassa).

Quindi l’ottimizzazione Seo ha riguardato esclusivamente la parte “tecnica” (titoli, descrizioni, organizzazione della struttura, link interni, ecc..) e i contenuti, rivisitando quelli già esistenti e creandone di nuovi.

Ovviamente il lavoro continua, in quanto il Covid-19 ha modificato i gusti e le abitudini dei consumatori (anche B2B) e quindi bisognerà valutare e rivedere le strategie; per ora ci godiamo il risultato!

Qualcuno molto attento potrebbe notare il calo dei clic iniziato a metà maggio e stabilizzatosi poi ad inizio luglio. Sicuramente il lockdown e il periodo hanno influito ma siccome le impressioni si sono mantenute sempre alte, ho ipotizzato una variazione di search intent da parte degli utenti: prima molto determinati, poi più indecisi su dove orientare le scelte.

Questo è un dato sicuramente da tenere presente nell’elaborazione delle strategie a breve e medio termine.

Da questo Seo case study risulta evidente che:

  • affidarsi ad un consulente Seo è sempre una scelta vincente
  • la decisione di Andrea di affidarsi ad un consulente Seo ha dato i suoi frutti e il ritorno che si aspettava

Non mi è dato sapere, in termini economici, quanto l’ottimizzazione Seo del sito abbia generato, ma il sorriso di Andrea alla domanda “quindi è arrivato qualcosa dal sito?” vale più di mille parole!

 

 

 

 

Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn