Logo SimoneElle

SEO per e-commerce

Se hai un e-commerce, sai bene quanto sia importante essere visibili sui motori di ricerca. Questi ultimi, infatti, sono i principali canali di acquisizione di traffico qualificato e potenziali clienti per il tuo negozio online. Ma come fare per scalare le posizioni e battere la concorrenza? La risposta è una sola: la SEO per e-commerce.

SEO: definizione

seo per e-commerceLa SEO (search engine optimization) è l’insieme delle tecniche e delle strategie che servono per ottimizzare un sito web in modo da renderlo il più rilevante possibile per i termini che gli internauti digitano nei motori di ricerca. Lo scopo è quello di soddisfare l’intento di ricerca degli utenti, ossia il bisogno o il problema che li ha spinti a cercare una determinata soluzione online.

Caratteristiche SEO per e-commerce

La SEO per ecommerce ha delle caratteristiche specifiche che la differenziano dalla SEO per altri tipi di siti web. Infatti, un e-commerce ha bisogno di ottimizzare non solo le pagine informative, ma anche le pagine prodotto, le categorie, i filtri, le immagini, le recensioni e altri elementi che influenzano la user experience e la conversione.

In questa guida, ti spiegheremo come fare SEO per ecommerce in modo efficace e aggiornato, seguendo 7 passaggi fondamentali:

  1. Identifica le parole chiave giuste
  2. Migliora la SEO on page delle pagine dedicate ai prodotti
  3. Fai in modo che il tuo sito risulti coerente e logico
  4. Crea un ecommerce mobile friendly
  5. Metti a punto campagne di link building ad hoc
  6. Monitora il tuo e-commerce con un SEO audit
  7. Ripara i link interrotti
  8. Velocizza le pagine del tuo sito web

Seguendo questi passaggi, potrai migliorare la visibilità, il traffico e le vendite del tuo e-commerce sui motori di ricerca.

Identifica le parole chiave giuste

Le parole chiave sono il punto di partenza di ogni strategia SEO per e-commerce. Si tratta dei termini o delle frasi che gli utenti digitano nei motori di ricerca per trovare quello che cercano. Per esempio, se vuoi acquistare una maglietta online, potresti cercare “maglietta bianca uomo” o “maglietta nera donna”.

Per identificare le parole chiave giuste per il tuo e-commerce, devi fare una ricerca approfondita utilizzando strumenti appositi come Google Keyword Planner, SeoZoom, Ahrefs o Ubersuggest. Questi tool ti permettono di scoprire quali sono le keyword più ricercate dal tuo pubblico di riferimento, il loro volume di ricerca mensile, il loro livello di concorrenza e il loro valore commerciale.

In generale, puoi distinguere due tipi di parole chiave:

  • Parole chiave generiche: sono quelle più ampie e generali, che hanno un alto volume di ricerca ma anche una forte concorrenza. Per esempio, “scarpe” o “seo per e-commerce”.
  • Parole chiave specifiche: sono quelle più dettagliate e mirate, che hanno un volume di ricerca più basso ma anche una concorrenza minore e una maggiore intenzione d’acquisto. Per esempio, “scarpe da corsa nike” o “agenzia seo per e-commerce”.

Per il tuo e-commerce, ti conviene puntare su una combinazione di parole chiave generiche e specifiche, in modo da coprire sia le ricerche più informative sia quelle più transazionali. Inoltre, devi assegnare le parole chiave alle diverse pagine del tuo sito in base alla loro rilevanza e alla loro corrispondenza con l’intento di ricerca degli utenti.

Ottimizzazione delle pagine prodotto

Ottimizzare le pagine prodotto per i motori di ricerca è un altro step fondamentale. Oltre a utilizzare le parole chiave nelle descrizioni in modo strategico, fai attenzione anche a questi tre elementi:

  • Title tag: è il titolo che appare nei risultati di ricerca e nella barra del browser. Deve essere breve, chiaro e contenere la parola chiave principale. Per esempio, “Scarpe da running Nike Air Zoom Pegasus 38 | Ecommerce”.
  • Meta description: è la descrizione che appare sotto il title tag nei risultati di ricerca. Deve essere persuasiva, informativa e contenere la parola chiave principale e una call to action. Per esempio, “Scopri le scarpe da corsa Nike, leggere e traspiranti. Acquistale ora su Ecommerce e approfitta della spedizione gratuita”.
  • URL: è l’indirizzo della pagina web. Deve essere semplice, coerente e contenere la parola chiave principale. Per esempio, “https://ecommerce.com/scarpe-da-running-nike-air-zoom-pegasus-38”.

Organizza il tuo sito in maniera coerente

Un altro aspetto importante della SEO per e-commerce è l’alberatura del sito, ossia il modo in cui le diverse pagine sono organizzate e collegate tra loro. Una buona struttura del sito aiuta i motori di ricerca a indicizzare e capire il tuo e-commerce, e gli utenti a navigare e trovare quello che cercano.

Per creare una struttura del sito semplice e logica, devi seguire questi principi:

  • Crea una gerarchia chiara delle pagine, partendo dalla home page fino alle pagine prodotto, passando per le categorie e le sottocategorie.
  • Usa una navigazione intuitiva e coerente, con un menu principale che contenga le categorie più importanti e un menu secondario che contenga le sottocategorie o i filtri.
  • Usa dei breadcrumb, ossia dei percorsi che mostrano all’utente dove si trova nel sito e come tornare indietro. Per esempio, “Home > Scarpe > Scarpe da running > Nike Air Zoom Pegasus 38”.
  • Usa dei link interni, ossia dei collegamenti che portano da una pagina all’altra del tuo sito. Questi servono a distribuire il valore SEO tra le pagine e a guidare gli utenti verso le conversioni.

Crea un e-commerce mobile friendly

Ormai la maggior parte delle ricerche online avviene da dispositivi mobili come smartphone e tablet. Per questo motivo, è fondamentale che il tuo e-commerce sia mobile friendly, ossia che si adatti perfettamente alla dimensione e alla risoluzione di ogni schermo.

Un e-commerce mobile friendly offre diversi vantaggi:

  • Migliora l’esperienza degli utenti, che possono navigare e acquistare in modo facile e veloce.
  • Aumenta il tasso di conversione, riducendo il numero di abbandoni del carrello o di rimbalzi.
  • Favorisce il posizionamento sui motori di ricerca, che premiano i siti ottimizzati per il mobile.

Per creare un e-commerce mobile friendly, devi seguire queste raccomandazioni:

  • Usa un design responsive, ossia che si adatta automaticamente alla dimensione dello schermo senza perdere qualità o funzionalità.
  • Riduci il peso delle immagini, dei video e degli altri elementi grafici, per evitare di rallentare il caricamento delle pagine.
  • Semplifica la navigazione, eliminando gli elementi superflui o ridondanti e rendendo evidenti i pulsanti e i link.
  • Ottimizza i form di registrazione e di pagamento, riducendo il numero di campi da compilare e offrendo diverse opzioni di pagamento.

Crea una campagna di link building

La link building è una delle tecniche SEO più efficaci per aumentare l’autorità e la popolarità del tuo e-commerce sui motori di ricerca. Si tratta di ottenere dei link in entrata (o backlink) da altri siti web rilevanti e affidabili che puntano al tuo e-commerce.

I backlink sono come dei voti di fiducia che i motori di ricerca usano per valutare la qualità e la pertinenza del tuo e-commerce. Più backlink ricevi da siti autorevoli e inerenti al tuo settore, più il tuo e-commerce sarà considerato degno di attenzione.

Fai un SEO audit

Un SEO audit è un processo di analisi e verifica del tuo e-commerce per individuare e risolvere eventuali problemi o errori che potrebbero compromettere le prestazioni e il posizionamento del tuo sito sui motori di ricerca. Un SEO audit si occupa di diversi aspetti, tra cui:

  • La SEO tecnica, che riguarda la velocità, la sicurezza, l’indicizzazione e la struttura del sito.
  • La SEO on page, che riguarda i contenuti, le parole chiave, i tag, le immagini e le meta descrizioni.
  • La SEO off page, che riguarda i backlink, le citazioni, le recensioni e la reputazione online.

Un SEO audit va fatto periodicamente, almeno una volta ogni sei mesi, per monitorare lo stato di salute del tuo ecommerce e intervenire tempestivamente in caso di problemi o cambiamenti degli algoritmi dei motori di ricerca.

Ripara i link interrotti

I link interrotti sono dei collegamenti che portano a pagine inesistenti o non disponibili. Questi possono essere causati da diversi motivi, come la cancellazione o lo spostamento di una pagina, un errore di digitazione nell’URL o un problema tecnico del server.

I link interrotti sono dannosi per il tuo e-commerce perché:

  • Peggiorano l’esperienza degli utenti, che si trovano davanti a una pagina di errore (404) invece della pagina desiderata.
  • Riducono il valore SEO del tuo sito, perché i motori di ricerca non possono seguire i link e indicizzare le pagine correttamente.
  • Diminuiscono il tasso di conversione, perché gli utenti potrebbero abbandonare il sito senza completare l’acquisto.

Per riparare i link interrotti, devi fare due cose:

  • Individuare i link interrotti usando dei tool appositi;
  • Correggere i link interrotti sostituendoli con link funzionanti, reindirizzandoli a pagine alternative o eliminandoli se non necessari.

Aumenta la velocità del tuo sito web

La velocità del tuo sito web è un fattore molto importante per la SEO e per la user experience. Infatti, un sito web veloce:

  • Migliora il posizionamento sui motori di ricerca, che premiano i siti che offrono una risposta rapida agli utenti.
  • Aumenta la soddisfazione degli utenti, che non devono aspettare troppo tempo per vedere i contenuti che cercano.
  • Incrementa il tasso di conversione, perché gli utenti sono più propensi a comprare se il processo è fluido e senza intoppi.

Per aumentare la velocità del tuo sito web, devi ottimizzare diversi elementi, tra cui:

  • Le immagini, che devono essere ridimensionate e compresse per ridurre il loro peso.
  • Il codice HTML, CSS e JavaScript, che deve essere pulito da elementi inutili o obsoleti.
  • La cache, che deve essere abilitata per memorizzare temporaneamente i contenuti statici del sito e renderli più accessibili.
  • Il server, che deve essere scelto in base alla capacità, alla posizione e alla qualità del servizio.

Per misurare e migliorare la velocità del tuo sito web, puoi usare dei tool come Google PageSpeed Insights, GTmetrix o altri strumenti simili. Questi strumenti ti permettono di testare la velocità del tuo sito da diversi dispositivi e località e ti forniscono dei consigli su come ottimizzarla.

La SEO per e-commerce, come hai potuto vedere, è una strategia indispensabile per chi vuole avere successo online nel 2023. Ricorda, ad ogni modo, che la SEO non è una cosa che si fa una volta e basta. Essa richiede un lavoro costante e aggiornato, in base alle evoluzioni degli algoritmi dei motori di ricerca e alle esigenze del tuo pubblico. Per questo motivo, ti consigliamo di monitorare le prestazioni del tuo ecommerce al fine di individuare eventuali problemi o opportunità di miglioramento.

Domande frequenti su Seo per E-commerce

Qual è la definizione di SEO?

La SEO (Search Engine Optimization) è l’insieme delle tecniche e delle strategie utilizzate per ottimizzare un sito web in modo da renderlo più rilevante per i termini di ricerca digitati dagli utenti sui motori di ricerca. L’obiettivo principale della SEO è soddisfare l’intento di ricerca degli utenti, fornendo loro una soluzione o una risposta al loro bisogno specifico online.

Quali sono le caratteristiche specifiche della SEO per l’e-commerce?

La SEO per l’e-commerce si differenzia da quella di altri tipi di siti web perché richiede l’ottimizzazione non solo delle pagine informative, ma anche delle pagine prodotto, delle categorie, dei filtri, delle immagini, delle recensioni e di altri elementi che influenzano l’esperienza dell’utente e la conversione. Inoltre, è necessario considerare la user experience mobile-friendly per adattarsi all’uso sempre più diffuso di dispositivi mobili per le ricerche online.

Quali sono i passaggi fondamentali per fare SEO per l’e-commerce?

Ci sono 7 passaggi fondamentali per fare SEO per l’e-commerce:

  • Identificare le parole chiave giuste
  • Migliorare la SEO on-page delle pagine prodotto
  • Creare una struttura coerente e logica del sito
  • Creare un e-commerce mobile-friendly
  • Implementare una campagna di link building mirata
  • Monitorare l’e-commerce con un SEO audit
  • Riparare i link interrotti
  • Velocizzare le pagine del sito web.

Come posso identificare le parole chiave giuste per il mio e-commerce?

Per identificare le parole chiave giuste per il tuo e-commerce, puoi utilizzare strumenti appositi come Google Keyword Planner, SeoZoom, Ahrefs o Ubersuggest. Questi strumenti ti permettono di scoprire le keyword più ricercate dal tuo pubblico di riferimento, il loro volume di ricerca mensile, il livello di concorrenza e il loro valore commerciale. È consigliabile puntare su una combinazione di parole chiave generiche e specifiche per coprire sia le ricerche informative che transazionali.

Come posso ottimizzare le pagine prodotto per i motori di ricerca?

Per ottimizzare le pagine prodotto per i motori di ricerca, puoi seguire queste linee guida:

  • Utilizzare parole chiave strategicamente nelle descrizioni dei prodotti.
  • Assicurarti che il title tag contenga la parola chiave principale e sia breve e chiaro.
  • Creare meta description persuasive, informative e che includano la parola chiave principale e una call to action.
  • Mantenere URL semplici, coerenti e contenenti la parola chiave.
Avvia WhatsApp
Ciao, hai bisogno di aiuto con la SEO?
Ciao!
Hai bisogno di aiuto con la SEO del tuo sito?