I termini della SEO

Cosa vuol dire....? I termini della SEO

Qui di seguito trovi alcuni termini specifici della SEO spiegati ai non addetti ai lavori.

Motore di ricerca: sono quei particolari software che ci permettono di fare ricerche in Internet. Esempi di motori di ricerca sono Google (utilizzato dal oltre il 90% degli utenti), Yahoo, Bing.

Acronimo di Search Engine Optimization, ottimizzazione per i motori di ricerca. Rappresenta tutto l’insieme di attività (sia su un determinato sito che al di fuori verso di esso) che permettono alle pagine del sito di posizionarsi nella prima pagina di Google.

Acronimo di Search Engine Result Page, pagina dei risultati del motore di ricerca. Quando digitiamo una o più parole (ad esempio “SEO Specialist Milano”) nella barra di ricerca in un motore e poi clicchiamo su cerca, la pagina che il motore ci presenta con i risultati è la SERP. Sono SERP anche le pagine seguenti e non solo la prima. La prima è la più ambita da chi ha un sito web, in quanto quasi il 90% degli utenti non passa alla seconda e sceglie tra i risultati della prima.

Attività effettuata da un motore di ricerca che consiste nell’inserimento delle pagine di un sito internet nel proprio indice. Infatti i motori lavorano sulle pagine dei siti on-line. Spesso confusa con posizionamento. Un sito può essere indicizzato ma non posizionato (cioè non compare mai nella SERP) ma non il contrario.

Posizione occupata nella SERP dalle pagine di un sito; ogni pagina di un sito ha un determinato posizionamento praticamente indipendente da quello delle altre. Spesso confuso con indicizzazione ma in effetti il posizionamento è una fase successiva: prima il motore di ricerca indicizza il sito poi, se le sue pagine sono ottimizzate per qualche parola chiave, le presenta nella SERP e quindi si può dire che sono posizionate; bene o male dipende dalla posizione (bene se è nelle prime dieci, male tutte le altre).

Parola chiave (ad esempio “Posizionamento SEO Milano”), cioè quella o quelle parole che gli utenti digitano nella barra dei motori per effettuare appunto una ricerca.

Collegamento (link) da un sito web al tuo. Se i collegamenti verso il tuo sito web arrivano da siti che Google considera autorevoli, il tuo sito verrà considerato autorevole a sua volta e posizionato più in alto nella pagina dei risultati di ricerca.

Collegamento da una pagina del tuo sito ad un’altra pagina, sempre del tuo sito.

Vedi Keyword

Parole chiave dalla coda lunga, ovvero insiemi di parole chiave e non solo una parola. Per esempio “SEO” è una parola chiave, “Posizionamento SEO Milano” è una long tail keyword.

Fiducia di Google nei confronti di un sito web: questa dipende dall’età (cioè da quando è pubblicato un sito), dal numero, dalla fonte e dalla diversità di domini dei backlink, dal traffico che riceve ecc.

 

 

E’ una sorta di “quarantena” in cui Google mette i siti nuovi. Google non ha mai confermato l’esistenza di tale funzione, ma in ogni caso, molti siti nuovi non sono ben posizionati nella SERP per un periodo medio di 3 mesi. Alcuni sostengono che sia semplicemente il risultato delle azioni di alcuni algoritmi usati da Google e che non ci sia una vera e propria volontà di Google di penalizzare i siti nuovi. Alcuni sostengono anche che non tutti i siti passano per questa sorta di “quarantena”: personalmente raccomando sempre ai miei clienti di non aspettarsi risultati per i primi 3 mesi e fino ad ora non ho mai sbagliato…..

Quelli che hai letto sopra sono solo una piccola parte dei termini specifici della SEO, ce ne sono molti altri ma questi che ti ho elencato sono quelli essenziali, per muovere i primi passi nel mondo della SEO.

Contattami

Inviami il form di contatto con la tua richiesta, ti ricontatto entro 48 ore, grazie!